logo

Unione dei Comuni Montedoro

Avviso

CIG: 72960288C4 - SERVIZIO DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE DEGLI UFFICI, LOCALI ED IMMOBILI DI PROPRIETA' E/O DI COMPETENZA DEL COMUNE DI MANDURIA

CIG: 72960288C4 - SERVIZIO DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE DEGLI UFFICI, LOCALI ED IMMOBILI DI PROPRIETA' E/O DI COMPETENZA DEL COMUNE DI MANDURIA

COMUNE DI MANDURIA - AVVISO DI GARA - CIG: 72960288C4 - GARA EUROPEA PROCEDURA APERTA PER L'APPALTO PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE DEGLI UFFICI, LOCALI ED IMMOBILI DI PROPRIETA' E/O DI COMPETENZA DEL COMUNE DI MANDURIA


COMUNE DI MANDURIA - AVVISO DI GARA - CIG: 72960288C4 - GARA EUROPEA PROCEDURA APERTA PER L'APPALTO PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE DEGLI UFFICI, LOCALI ED IMMOBILI DI PROPRIETA' E/O DI COMPETENZA DEL COMUNE DI MANDURIA

 

ATTENZIONE: AVVISO DI RETTIFICA DI ERRORI MATERIALI 

 

DISCIPLINARE EMENDATO DAGLI ERRORI MATERIALI

 

Con determinazione n. 919 del 11.12.2017 il Comune di Manduria per il tramite della Centrale Unica Di Committenza Unione Dei Comuni Di Montedoro ha indetto una procedura aperta con aggiudicazione a favore dell'offerta economicamente più vantaggiosa per l'affidamento del servizio di PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE DEGLI UFFICI, LOCALI ED IMMOBILI DI PROPRIETA' E/O DI COMPETENZA DEL COMUNE DI MANDURIA.

 

R.U.P. Dott. Aldo Marino (Tel.: 099.9702298 E-mail: servizio.gare@comune.manduria.ta.it;)

Totale complessivo appalto € 1.627.646,74.

Aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa.

Durata: mesi 60; con la facoltà di affidamento per un ulteriore periodo di pari durata ai sensi dell’art 63 D. Lgs 50/2016

 

QUADRO ECONOMICO:

 

ANNUALE        

EVENTUALE

PROROGA DI

MAX 6 MESI

TOTALE COMPLESSIVO

APPALTO ANNI 5

CON EV. PROROGA DI MESI 6

A - MANODOPERA

€ 260.177,10

€ 130.088,55

€ 1.430.974,05

B- SPESE PER PRODOTTI, MACCHINARI ED

ATTREZZATURE

€ 11.000,00

€ 5.500,00

€ 60.500,00

C- SPESE GENERALI ED UTILI D'IMPRESA

€ 22.361,47

€ 11.180,74

€ 122.988,09

 

€ 293.538,57

€ 146.769,29

€ 1.614.462,14

D- ONERI PER LA SICUREZZA non soggetti a ribasso

€ 2.397,20

€ 1.198,60

€ 13.184,60

TOTALE COSTO APPALTO IVA ESCLUSA (A+B+C+D)

€ 295.935,77

€ 147.967,89

€ 1.627.646,74

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Termine ricezione offerte: 22.01.2018 ore 12.00;

Termine per chiarimenti: 12.01.2018 ore 12.00;

Prima seduta pubblica: 25.01.2018 ore 09.00.

 

Pubblicazione GUE    241 del 15.12.2017

Pubblicazione GURI   144 del 15.12.2017

Pubblicazione Estratto Quotidiani Nazionali

Italia Oggi                                       28.12.2017

MILANO FINANZA                     28.12.2017

 Pubblicazione Estratto Quotidiani Locali

NUOVO QUOTIDIANO DI PUGLIA             28.12.2017 

MILANO FINANZA EDIZIONE SUD            30.12.2017

 



CHIARIMENTI:

 

 RISPOSTE AI QUESITISCARICA IL DOCUMENTO INTEGRALE
CHIARIMENTO n. 1

Il punto 7.2 lett. d) del Disciplinare prescrive quale requisito d’accesso alla gara il possesso di fatturato “specifico” medio annuo nel settore di attività oggetto dell'appalto per servizi di pulizia immobili ad uso ufficio e/o altri servizi aggiuntivi e connessi riferito agli ultimi tre esercizi relativi agli anni 2014-2015-2016 non inferiore al valore stimato dell’appalto su base triennale, fissato in €uro 880.000,00.

 Si ritiene che i servizi effettuati presso Stazioni Ferroviarie e Ospedali/Case di riposo Anziani concorrano alla soddisfazione del requisito
CHIARIMENTO n. 2Per un mero errore nella cartella ZIP sono stati inseriti gli allegati 1 e 2 relativi ad altra procedura.
CHIARIMENTO n. 3L’iscrizione da parte delle imprese alla White List non è obbligatoria, ma volontaria; pertanto, la dichiarazione integrativa di cui al disciplinare non è obbligatoria e va presentata se si è iscritti
CHIARIMENTO n. 4

La procedura è aperta a qualsiasi tipo di operatore.

Per approfondimenti si prega di voler leggere il chiarimento n. 2 (errore nell’inserimento di allegati).
CHIARIMENTO n. 5Sono stati segnalati alcuni refusi sulla modulistica di gara (allegati al disciplinare). Nello stigmatizzare che i moduli vengono forniti unicamente quale schema per mostrare un esempio del documento da produrre in sede di gara, l'operatore economico nella redazione delle dichiarazioni da produrre deve tenere in considerazione il disciplinare quale lex specialis e attenersi esclusivamente a quanto ivi prescritto a prescindere dagli schemi allegati.
è possibile utilizzare il servizio DGUE in formato elettronico al seguente link https://ec.europa.eu/tools/espd/filter?lang=it .
Si provvede alla sostituzione del file ZIP, invitando gli operatori a scaricare esclusivamente il file ZIP aggiornato al 19.12.2017 con i relativi emendamenti.
CHIARIMENTO n. 6Secondo quanto stabilito dal punto 7.4 ultimo capoverso del Disciplinare di gara, <<Il requisito di cui al precedente punto 7.3 lett. f) deve essere soddisfatto dal raggruppamento temporaneo, dal consorzio, GEIE o dalle imprese aderenti al contratto di rete nel complesso.>>
CHIARIMENTO n. 7

Il criterio di valutazione dell’offerta tecnica di cui al punto 2.3 (paragrafo 18.1) è un criterio tabellare e quindi matematico.

La Commissione si limiterà a visualizzare le schede tecniche dei macchinari che l’operatore economico dichiara di voler utilizzare per il servizio e ad assegnare per ogni macchinario il punteggio secondo le seguenti griglie:

Il punteggio finale complessivo non superiore punti due sarà dato dalla media aritmetica dei punteggi assegnati ad ogni singolo macchinario per Capacità Operativa e Rumorosità.

Non sussiste l’obbligo di uso di macchinari e, pertanto, qualora l’Operatore Economico ritenga di non dover fare uso di macchinari per l’espletamento del servizio sarà assegnato il punteggio ZERO

CHIARIMENTO n. 8

La dichiarazione attestante il possesso del rating di legalità (punto 16 disciplinare “contenuto della busta B Offerta Tecnico Organizzativa” e nello specifico al punto e) deve essere prodotta da chi ha tale requisito al fine di consentire in sede di valutazione dell’offerta di attribuire il relativo punteggio.

La stessa non è un requisito di ammissione né tanto mento un requisito obbligatorio.

Ne deriva che la mancata presentazione di tale dichiarazione comporterà solo ed esclusivamente la NON attribuzione del relativo punteggio
CHIARIMENTO n. 9

1) relativamente all’errore segnalato nel quesito si fa presente che con determinazione del RUP n. 2/2018 riapprovata dalla CUC dell’Unione dei Comuni “MONTEDORO” si è provveduto a rettificare i sub criteri come segue:

Si è altresì disposta la pubblicazione del disciplinare emendato.

2) il sub-criterio di valutazione di cui al precedente punto 1) deve essere così interpretato: L’operatore economico può offrire in aggiunta al monte ore indicato negli atti di gara (minimo da garantire) in via alternativa o personale aggiuntivo oppure l’aumento di ore al personale in servizio e per ottenere il relativo punteggio basta presentare un’offerta per una delle due tipologie.

Appare chiaro che nel caso di offerta di unità aggiuntive, l’operatore dovrà garantire la prestazione del servizio “pulizie straordinarie, settimanali e mensili ovvero per eventi straordinari oltre quelle ricomprese del capitolato” siccome verranno comunicate e richieste all’occorrenza dalla S.A.

In caso di aumento ore al personale in servizio, l’aumento offerto su base annua è da intendersi riferito ad ogni unità di personale in servizio (n.b. la clausola sociale prevede l’assunzione di nove unità già in servizio)

CHIARIMENTO n. 10

1) SI: le ore indicate nel file allegato n. 10) sono da considerarsi le ore minime da garantire.

2) nell’art. 2 pag. 4 del Capitolato sono indicati i mq complessivi considerati quali superfici da sottoporre al servizio di pulizia così come indicate nell’allegato B (schede da 1 a 15). È stato pertanto erroneamente riportato come riferimento l’allegato A) che invece riporta le estensioni degli immobili e non le superfici da sottoporre a pulizia.

3) la proposta migliorativa che l’operatore economico può presentare, consiste nell’offerta di un aumento ore del personale già in servizio ovvero in personale aggiuntivo da impiegare per l’effettuazione delle pulizie straordinarie, settimanali e mensili ovvero per eventi straordinari oltre quelle ricomprese del capitolato.

Si richiama quanto già riportato nel Chiarimento n. 9

CHIARIMENTO n. 11

L’art. 60 D. Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii. al comma 1° stabilisce che “ Il termine minimo per la ricezione delle offerte è di trentacinque giorni dalla data di trasmissione del bando di gara. Le offerte sono accompagnate dalle informazioni richieste dall'amministrazione aggiudicatrice per la selezione qualitativa”.

Gli atti di gara del presente appalto sono stati pubblicati sul sito istituzionale in data 11.12.2017 e nello stesso giorno inviati alla GURI e alla GUE per poi essere pubblicati in data 15.12.2017.

Consegue da tanto che tra la data di pubblicazione sito/invio e la data di scadenza per la presentazione delle offerte intercorrono 42 (quarantadue) giorni pieni di cui 38 (trentotto) al netto delle 4 festività “straordinarie” intervenute (25, 26 Dicembre, 1 e 6 Gennaio).

Risultano rispettati, quindi, i tempi minimi per la ricezione delle offerte.

Si specifica ulteriormente,poi, che a termini del richiamato art. 79 D. Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii. il comma 3° consente, ovvero permette, la proroga dei termini di ricezione delle offerte solo in presenza delle seguenti circostanze:

a) se, per qualunque motivo, le informazioni supplementari significative ai fini della preparazione di offerte adeguate, seppur richieste in tempo utile dall'operatore economico, non sono fornite al più tardi sei giorni prima del termine stabilito per la ricezione delle offerte. In caso di procedura accelerata ai sensi degli articoli 60, comma 3, e 61, comma 6, il termine è di quattro giorni;

b) se sono effettuate modifiche significative ai documenti di gara.

La fattispecie indicata non è contenuta, né prevista, nelle disposizioni legislative indicate a cui occorre fare riferimento.

Infine, e non per ultimo, si chiarisce che l’Amministrazione appaltante ha l’esigenza di contemperare la volontà di “ favorire indiscutibilmente la massima concorrenzialità di mercato” con la necessità di aggiudicare/affidare un servizio di primaria e rilevante importanza per la funzionalità dell’Ente e dei propri uffici nei tempi più brevi possibili stante la scadenza del precedente appalto.

CHIARIMENTO n. 12

La determina a contrarre (n. 919 del 11.12.2017) e i connessi atti di gara del presente appalto sono stati pubblicati sul sito istituzionale in data 11.12.2017 e nello stesso giorno inviati alla GURI e alla GUE per poi essere pubblicati in data 15.12.2017.

Consegue da tanto che le procedure ad evidenza pubblica sono state avviate nel corso dell’esercizio giuscontabile 2017 dal che ne deriva che il triennio di riferimento, indicato e richiesto al paragrafo 7.3. del disciplinare di gara, è inevitabilmente “ quello antecedente all’anno in cui si avvia/sviluppa la procedura di gara”.

Pertanto si specifica che il triennio di riferimento, per il quale occorre dimostrare il possesso dei requisiti minimi di cui al paragrafo 7.3. è quello relativo agli anni 2014/2015/2016.

Peraltro tanto è compiutamente specificato al paragrafo 7.1. lettera b) (Idoneità professionale) e paragrafo 7.2. (requisiti di capacità economico finanziaria) del Disciplinare di gara.

CHIARIMENTO n. 13

L’allegato 10 al disciplinare di gara indica il numero, la qualifica,il monte ore (individuale e complessivo) ed il costo tabellare del personale “uscente” cui si applica la clausola sociale con le modalità, anche di tipo economico, espressamente indicate/codificate all’art. 18 del capitolato.

CHIARIMENTO n. 14

Negli atti di gara (disciplinare e capitolato) è chiaramente specificato che il presente appalto, in conformità agli obblighi applicabili in materia di diritto sociale e del lavoro stabiliti dal diritto dell'Unione, dal diritto nazionale, da contratti collettivi o dalle disposizioni internazionali in materia, al fine di promuovere, in particolare, la stabilità occupazionale, è sottoposto all'osservanza delle norme in materia di cessazione/cambio di appalto.

Allo scopo l’allegato 10 al disciplinare di gara indica il numero, la qualifica,il monte ore (individuale e complessivo) ed il costo tabellare del personale “uscente” cui si applica la clausola sociale con le modalità, anche di tipo economico, espressamente indicate/codificate all’art. 18 del capitolato.

Da tali indicazioni deriva che il “monte ore minimo” di lavoro da garantire, per l’espletamento del servizio con le modalità di cui agli artt. 2 e 6 Capitolato, è pari a n. 1287 ore/mese e n. 15.444 ore/annue e che il CNL applicato è “ Servizi di pulizia/Multiservizi”.

Ogni ulteriore ora aggiuntiva (con aumento del monte ore individuale del personale sottoposto a clausola sociale e/o con integrazione di nuove unità di personale),considerata ed indicata dall’impresa nella parte specifica del Progetto Tecnico riferito alla “qualità della struttura organizzativa”, consente di conseguire i punteggi valutativi di riferimento di cui alle tabelle paragrafi 18.1 e 18.2 del Disciplinare di gara.

Consegue da tutto ciò che “ il servizio oggetto della presente procedura di gara ” è in linea generale e sostanziale non modificato nelle prestazioni a rendersi rispetto a quello effettuato in precedenza e che l’organizzazione di esso, al fine di soddisfare le esigenze della stazione appaltante esplicitamente codificate nel capitolato di gara, è ovviamente e compiutamente rimesso all’impresa partecipante che ne dovrà esplicitare forma e modalità di esecuzione nel progetto tecnico.

CHIARIMENTO n. 15

Vanno allegate le copie conformi delle certificazioni di qualità possedute e esse, come ogni scheda tecnica e/o altro materiale dimostrativo della qualità dei prodotti utilizzati, non è considerato nelle 25 pagine massimo del progetto tecnico che si riferiscono alla DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OFFERTO.

CHIARIMENTO n. 16

Il punto 18.1 del Disciplinare di gara specifica “ I criteri di valutazione dell’offerta tecnica” ed al punto 1.2. della Tabella VALUTATIVA codifica (per max 2 punti) il punteggio attribuito alle varie e diverse certificazioni di qualità eventualmente possedute dalle imprese partecipanti.

In tal senso il possesso di eventuali certificazioni di qualità (fatta eccezione per la UNI EN ISO 9001:2008 che non dà luogo ad attribuzione di punteggio in quanto il suo possesso è requisito di accesso alla gara e fatta eccezione per le certificazioni SA 8000:2014, BS OHSAS 18001:1999 e UNI EN ISO 14001:2015 che danno luogo ad attribuzione di punteggio individualmente indicato) consente di ottenere un punteggio ulteriore pari a 0,5 punti.

Ovviamente le certificazioni di qualità valutabili sono solo quelle riferite ai servizi ed alle prestazioni oggetto di gara ed a quelle “eventualmente aggiuntive” offerte dalle imprese partecipanti.

In tal senso, ed a tale scopo, l’indicazione “UNI 10854:1999 Sistemi di Gestione per l’Autocontrollo basato sui principi dell’HACCP” è un REFUSO ininfluente sul sistema/punteggio di valutazione che di contra mira solo ed esclusivamente a premiare “la qualificazione ulteriore e attualizzata dei partecipanti alla gara” a garanzia della qualità nell’esecuzione del servizio posto a base di gara e di quelli aggiuntivi eventualmente offerti.

CHIARIMENTO n. 17

Il Monte ore proposto è da considerarsi nelle 25 pagine massimo del progetto tecnico in quanto riferito ed esplicativo della DESCRIZIONE compiuta DEL SERVIZIO OFFERTO.

CHIARIMENTO n. 18

Le schede tecniche e/o altro materiale dimostrativo della qualità delle attrezzature e dei prodotti utilizzati non è considerato nelle 25 pagine massimo del progetto tecnico che di contra si riferiscono solo alla DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OFFERTO.

CHIARIMENTO n. 19

Le procedure ad evidenza pubblica sono state avviate nel corso dell’esercizio giuscontabile 2017 dal che ne deriva che il triennio di riferimento, indicato e richiesto al paragrafo 7.3. del disciplinare di gara, è inevitabilmente “ quello antecedente all’anno in cui si avvia/sviluppa la procedura di gara”.

Pertanto si specifica che il triennio di riferimento, per il quale occorre dimostrare le ”Esperienze lavorative e attività svolte nell'ambito del servizio di pulizia per conto di pubbliche amministrazioni ulteriori rispetto a quelle indicate nel DGUE quale requisito di capacità tecnico-professionale per l'accesso alla gara” è quello relativo agli anni 2014/2015/2016.

Peraltro tanto è compiutamente specificato al paragrafo 7.1. lettera b) (Idoneità professionale) e paragrafo 7.2. (requisiti di capacità economico finanziaria) del Disciplinare di gara.

CHIARIMENTO n. 20

1) la fornitura dei materiali di consumo per i servizi igienici è da intendersi a carico dell’appaltatore; infatti sia nel capitolato (articolo 2, 4 e 8) che negli atti allegati (quadro economico) appare chiara ed evidente la volontà di includere i materiali come voce dell’appalto che di seguito si esplicita nel seguente quadro analitico presente nell’art. 4 del capitolato speciale (pagina 5):

bando vi è un errore di trascrizione.

2 a) si vedano i chiarimenti n. 12 e 19 scaricabili ai seguenti link:

http://www.comune.manduria.ta.it/home;jsessionid=C7FA1B25E8381B438B0DCEB5361C051D?p_p_id=4
_WAR_knowledgebaseportlet_INSTANCE_00XrUacKx9di&p_p_lifecycle=0&p_p_state=maximized&p
_p_mode=view&p_p_col_id=column-2&p_p_col_pos=1&p_p_col_count=2&_
4_WAR_knowledgebaseportlet_INSTANCE_00XrUacKx9di_mvcPath=%2Fsection%2Fview_
article.jsp&_4_WAR_knowledgebaseportlet_INSTANCE_00XrUacKx9di_resourcePrimKey=673602

https://montedoro.traspare.com/show_news/80

https://montedoro.traspare.com/announcements/140?filtered=

2 b) Le società e gli enti partecipate dallo Stato sono assimilati alla Pubblica Amministrazione.

3) per il soddisfacimento del requisito di partecipazione di cui all’art.7.2 lett. D del disciplinare di gara (fatturato specifico medio annuo) possono considerarsi i servizi prestati in favore di pubbliche amministrazioni o enti pubblici senza demerito ovvero in favore di privati

In sede di comprova del requisito la stessa dovrà essere fornita in uno dei seguenti modi:

A) per i servizi di pulizia e altri servizi aggiuntivi e connessi prestati a favore di pubbliche amministrazioni o enti:

- originale o copia conforme dei certificati rilasciati dall'amministrazione/ente contraente, con l'indicazione dell'oggetto, dell'importo e del periodo di esecuzione;

- copia conforme del contratto unitamente a copia conforme delle fatture relative al periodo richiesto;

- dichiarazione del concorrente contenente l'oggetto del contratto, il CIG (ove disponibile) e il relativo importo, il nominativo del contraente pubblico e la data di stipula del contratto stesso unitamente a copia conforme delle fatture relative al periodo richiesto.

B) In caso di servizi di pulizia e altri servizi aggiuntivi e connessi prestati a favore di committenti privati, mediante una delle seguenti modalità:

- originale o copia autentica dei certificati rilasciati dal committente privato, con l’indicazione dell’oggetto, dell’importo e del periodo di esecuzione;

- originale o copia autentica dei contratti unitamente a originale o copia conforme delle fatture relative al periodo richiesto. 

Ne deriva che i servizi prestati presso strutture alberghiere, ospedaliere e/o aziende sanitarie possono essere considerati purchè siano comprovabili come innanzi indicato.

CHIARIMENTO n. 21Il punteggio relativo ai criteri di cui al punto E – 1.2 del paragrafo 18.1 del disciplinare sarà assegnato in misura proporzionale alle ore offerte come da prospetto che si allega all'inteno del presente chiarimento (scaricare PDF)
CHIARIMENTO n. 22

1) Si conferma che il servizio di pulizia dei bagni pubblici deve riguardare la pulizia e sanificazione compreso la fornitura del materiale igienico, e l'apertura e chiusura dei locali; deve altresì garantire nell’arco di tempo in cui i bagni sono aperti il passaggio dell’unità addetta per la verifica dello stato di pulizia (in caso di bisogno deve essere effettuato il passaggio di pulizia necessario a rendere fruibile il bagno) e l’integrazione/sostituzione dei materiali eventualmente esauriti.

Nel Periodo estivo è richiesta una frequenza maggiore di controllo del livello di pulizia ed integrazione materiali.

 

2) Con riferimento agli immobili "Palazzo delle Servite - Museo Civico", "Ex Convento degli Agostiniani" ed  "Uffici Distaccati di Uggiano Montefusco (sede laboratorio urbano Bollenti Spiriti)" si fa presente quanto di seguito indicato:

- PALAZZO DELLE SERVITE: ad oggi il museo è ancora in fase di implementazione e quindi la fruizione (apertura) del medesimo è <<a richiesta>>. La fascia oraria che interessa l’apertura della struttura va dalle ore 9:00 alle ore 12:00 nei giorni dal lunedì al sabato. Per il Periodo Estivo si prevede una presumibile apertura anche nel pomeriggio nella fascia orario dalle ore 16:00 alle ore 20:00.

- Ex Convento degli Agostiniani: ad oggi l’Amministrazione nbon ha ancora definito il calendario di apertura e quindi la fruizione (apertura) del medesimo è <<a richiesta>>. La fascia oraria che interessa l’apertura della struttura va dalle ore 9:00 alle ore 12:00 nei giorni dal lunedì al sabato. Per il Periodo Estivo si prevede una presumibile apertura anche nel pomeriggio nella fascia orario dalle ore 16:00 alle ore 20:00.

chiedono informazioni sui giorni e gli orari di apertura degli stessi, e sui giorni della settimana nei quali deve essere effettuato il servizio di pulizia

- Uffici Distaccati di Uggiano Montefusco (sede laboratorio urbano Bollenti Spiriti): la struttura è destinata ad accogliere un laboratorio che sarà gestito da associazioni locali la cui apertura avverrà nel corso del presente anno.

Presumibilmente la fascia oraria che interessa l’apertura della struttura va dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle ore 16:00 alle ore 20:00 nei giorni dal lunedì al sabato.
CHIARIMENTO n. 23

A) in riferimento all’Allegato 8 Scheda tipologia e frequenza si chiarisce che è un “fac simile” messo a disposizione dalla SA per far comprendere il tipo di dati da produrre ai fini delle valutazioni relative all’offerta che la Ditta andrà a proporre e che può essere migliorato e dettagliato secondo le esigenze dell’operatore economico. A tal fine si fa presente che i dati minimi richiesti sono sicuramente le ore ordinarie, a discrezione la Ditta potrà indicare anche come intende distribuire le ore relative agli interventi straordinari;

B) in riferimento alle ore per pulizia straordinaria si conferma che è corretta l’interpretazione che le ore oggetto di valutazione del criterio E-1.2 di pag. 25 delDisciplinare di Gara (paragrafo 18.1) sono aggiuntive alle 200 ore annuali previste per le prestazioni straordinarie indicate all’art. 6.3 di pag. 10 del Capitolato Speciale Descrittivo e Prestazionale.

Relativamente all’attribuzione dei punteggi si richiama il CHIARIMENTO n. 21;

C)·per i seguenti immobili UFFICI DISTACCATI DI UGGIANO MONTEFUSCO (sede laboratorio urbano Bollenti Spiriti), PALAZZO DELLE SERVITE - MUSEO CIVICO - VIA P.L. OMODEI ed EX CONVENTO DEGLI AGOSTINIANI - VIA XX SETTEMBRE, al fine di consentire la stima dell’impegno orario da attribuire alle sedi si rimanda al CHIARIMENTO n. 22 (indicazione delle fasce orarie di apertura);

D)·in riferimento alla documentazione da inserire nell’Offerta tecnico-organizzativa art.16 pag. 20 del Disciplinare di Gara, si richiede rispettivamente:

1) si conferma che l’elenco completo degli attrezzi professionali e delle macchine e relative schede tecniche allegate di cui al il punto c) dell’art. 16 è lo stesso richiamato al punto 2.3 Schema Offerta Tecnica e dovrà essere prodotto in una sola copia allegata all’offerta tecnica ed inserita nella busta B (al di fuori delle pagine prescritte per l’offerta);

2) l’’indicazione del nome e qualifiche professionali delle persone fisiche incaricate di fornire la prestazione relativa allo specifico contratto è da intendersi riferita al personale aggiuntivo di cui la ditta si dovesse avvalere per la prestazione (quindi sono esclusi i nove lavoratori destinatari di clausola di salvaguardia);

3) la dichiarazione di conformità agli standard sociali minimi da sottoscrivere ed allegare all’offerta (pag. 12 del Capitolato) è quella che si allega alla presente risposta.

CHIARIMENTO N. 24

Si precisa ulteriormente che l’operatore economico deve fornire l’indicazione del personale che intende utilizzare per l’espletamento del servizio. Non è motivo di esclusione la mancata indicazione del nome della persona fisica da impiegare. È necessario, invece, indicare il livello e la qualifica professionale.

L’indicazione del personale di cui innanzi va effettuata solo laddove la ditta intenda a sua discrezione proporre nell’offerta tale ipotesi (personale aggiuntivo rispetto a quello da assorbire per effetto della clausola sociale), in mancanza tale indicazione non dovrà essere fatta.

 

 

 


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni