logo

C.U.C. c/o Unione dei Comuni Montedoro

Avviso

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE FINALIZZATA ALL’INDIVIDUAZIONE DELLE PIATTAFORME DI CONFERIMENTO DELLE FRAZIONI MERCEOLOGICHE

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE FINALIZZATA ALL’INDIVIDUAZIONE DELLE PIATTAFORME DI CONFERIMENTO DELLE FRAZIONI MERCEOLOGICHE


 

PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE FINALIZZATA ALL’INDIVIDUAZIONE DELLE PIATTAFORME DI CONFERIMENTO DELLE FRAZIONI MERCEOLOGICHE IDENTIFICATE CON I SEGUENTI CODICI:

 

CER 150107 (Imballaggi di vetro), CER 200102 (Vetro), CER 150103 (Imballaggi in legno), CER 200138 (Legno, diverso da quello di cui alla voce al codice CER 200137), CER 150104 (Imballaggi metallici alluminio-acciaio), CER 200140 (Metallo); CER 191212; CER 200307 [Rifiuti Ingombranti ed altri rifiuti (compresi materiali misti) prodotti dal trattamento meccanico dei rifiuti (diversi da quelli di cui al codice CER 191211)]; CER 200132 (Medicinali diversi da quelli di cui  alla voce 200131), CER 200134 (Batterie e accumulatori diversi da quelli di cui alla voce 200133), CER 200123 [Apparecchiature fuori uso contenenti clorofluorocarburi (Frigoriferi)], CER 200135 [Apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso, diverse da quelle di cui alla voce 200121 e 200123, contenenti componenti pericolosi (Monitor)], CER 150111 [Imballaggi metallici contenenti matrici solide porose pericolose, compresi contenitori a pressione (Bombolette spray)], CER 080318 (Toner per stampa esauriti, diversi da quelli di cui alla voce 08.03.17), CER 200134 (Batterie ed accumulatori), CER 150102, CER 200139 (Rifiuti in plastica), CER 150101 (Imballaggi di carta e cartone), CER 200101 (Carta e cartone)

 

NONCHÉ ALLA SELEZIONE E SEPARAZIONE DEI RISPETTIVI IMBALLAGGI E RIFIUTI ED ALLA VALORIZZAZIONE DELLE FRAZIONI AI FINI DEL RICONOSCIMENTO DA PARTE DEI CONSORZI DELLA FASCIA QUALITATIVA PIÙ ELEVATA NONCHÉ ALLO SMALTIMENTO DELLE FRAZIONI ESTRANEE.

 

 

PREMESSO

 

-         che con determinazione del responsabile del  Servizio Tecnico Ambientale, n. 777 del 27.10.2020, è stato aggiudicato l’appalto del “Servizio di spazzamento, raccolta differenziata “porta a porta” e trasporto rifiuti solidi urbani ed assimilati sul territorio del Comune di Leporano”, individuato dal CIG 7878779E19, mediante contratto di durata biennale con decorrenza 1 gennaio 2021 ;

 

-         che parallelamente all’aggiudicazione di cui sopra occorre dare avvio alle procedure di individuazione delle piattaforme di conferimento delle frazioni merceologiche identificate con i seguenti codici:

 

1.        CER 150107 (Imballaggi di vetro),

2.        CER 200102 (Vetro),

3.        CER 150103 (Imballaggi in legno),

4.        CER 200138 (Legno, diverso da quello di cui alla voce al codice CER 200137),

5.        CER 150104 (Imballaggi metallici alluminio-acciaio),

6.        CER 200140 (Metallo);

7.        CER 191212 ;

8.        CER 200307 [Rifiuti Ingombranti ed altri rifiuti (compresi materiali misti) prodotti dal trattamento meccanico dei rifiuti (diversi da quelli di cui al codice CER 191211)],

9.        CER 200132 (Medicinali diversi da quelli di cui  alla voce 200131),

10.     CER 200134 (Batterie e accumulatori diversi da quelli di cui alla voce 200133),

11.      CER 200123 [Apparecchiature fuori uso contenenti clorofluorocarburi (Frigoriferi)],

12.      CER 200135 [Apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso, diverse da quelle di cui alla voce 200121 e 200123, contenenti componenti pericolosi (Monitor)],

13.      CER 150111 [Imballaggi metallici contenenti matrici solide porose pericolose, compresi contenitori a pressione (Bombolette spray)],

14.      CER 080318 (Toner per stampa esauriti, diversi da quelli di cui alla voce 08.03.17),

15.      CER 200134 (Batterie ed accumulatori),

16.      CER 150102,

17.      CER 200139 (Rifiuti in plastica),

18.      CER 150101 (Imballaggi di carta e cartone),

19.      CER 200101 (Carta e cartone) onde consentire il regolare svolgimento del servizio di igiene urbana una volta avviato;

 

-         che il corrispettivo dell’appalto, ai sensi dell’art. 59 comma 5-bis del D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., è stabilito interamente “a misura”, pertanto il costo complessivo dell’appalto varierà in aumento o in diminuzione, secondo la quantità effettiva dei rifiuti conferiti, senza che l’appaltatore possa accampare alcuna pretesa al riguardo;

 

-         che il costo stimato per l’anno 2021 è quantificabile in presunti € 210.000,00 per tutte le frazioni merceologiche precedentemente indicate, dedotto dai costi sostenuti per l’anno 2020 e tenendo conto delle percentuali di raccolta differenziata già raggiunte e degli obiettivi previsti con l’avvio del nuovo servizio per i prossimi due anni di servizio, per i quali si prospetta un notevole aumento del quantitativo di rifiuti da avviare alla raccolta differenziata;

 

-         che questo Comune intende affidare l’appalto di servizi in oggetto mediante espletamento di procedura negoziata, ai sensi dell’art. 1, comma 2, lettera b), della Legge 11 settembre 2020, n. 120, di conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 16 luglio 2010, n. 76, recante «Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale» (Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana 16/07/2020, n. 178 - Supplemento ordinario n. 24/L), acquisendo preventivamente la disponibilità di operatori economici operanti sul territorio della Regione Puglia proprietari o gestori di piattaforme di conferimento delle frazioni merceologiche individuate dai codici CER sopra elencati, nonché alla selezione e separazione dei rispettivi imballaggi ed alla valorizzazione delle frazioni ai fini del riconoscimento da parte dei consorzi di recupero: Co.re.ve., Co.re.pla, Ri.Crea, Rilegno, Ci.Al. e Co.mie.co della fascia qualitativa di eccellenza (la più elevata) e, infine, allo smaltimento delle frazioni estranee (codice CER 191212: altri rifiuti (compresi materiali misti) prodotti dal trattamento meccanico dei rifiuti, diversi da quelli di cui al codice CER 191211);

 

-         che il presente avviso è da intendersi finalizzato esclusivamente alla ricezione di manifestazioni di interesse per favorire la partecipazione e consultazione del maggior numero di operatori economici potenzialmente interessati e, comunque, non è in alcun modo vincolante per l’Ente;

 

-         che con il presente avviso non si intende indire alcuna procedura di affidamento ma si tratta di una mera indagine conoscitiva finalizzata all’individuazione di operatori economici cui interpellare per l’affidamento del servizio in oggetto, come sopra descritto ;

TANTO PREMESSO

 

-         considerata l’importanza di garantire al Comune di Leporano (TA) il massimo introito in termini di corrispettivi riconosciuti dai rispettivi consorzi di filiera per l’avvio a recupero delle diverse categorie di materiale proveniente dal servizio di raccolta differenziata espletato nel territorio comunale;

 

-         visto l’art. 224 del D. Lgs. 152 del 29 aprile 2006 che istituisce il Consorzio Nazionale Imballaggi (CONAI) e, in particolare, il 5° comma, che demanda ad ANCI e CONAI la stipula di un accordo di Programma per regolamentare le condizioni operative ed economiche tra Comuni e CONAI relativamente alla gestione dei rifiuti di imballaggio presenti nella frazione differenziata dei rifiuti urbani;

 

-         visto l’Accordo di Programma Quadro ANCI-CONAI 2020/2024 che stabilisce i corrispettivi di competenza dei Comuni e le modalità di stipula delle Convenzioni tra il Comune e ogni singolo Consorzio di filiera;

 

-           dato atto che questo comune sottoscriverà direttamente le convenzioni previste dall’Accordo Quadro ANCI/CONAI 2020 – 2024 con i seguenti Consorzi di filiera:

 

a)    COMIECO (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base cellulosica);

b)    RICREA (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi in acciaio);

c)    COREPLA (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi in plastica);

d)    CIAL (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi in alluminio);

e)    COREVE (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo vetro);

f)     RILEGNO (Consorzio Nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclaggio degli imballaggi di legno);

 

-      considerato che i relativi corrispettivi saranno versati direttamente a questo Comune;

 

-      dato atto che il soggetto affidatario dell’appalto in argomento dovrà strutturare ed organizzare il servizio al fine di garantire il maggior introito in termini di corrispettivi da parte dei vari consorzi di filiera ;

 

 

INFORMAZIONI GENERALI

L’affidamento del servizio avverrà nel rispetto dei principi previsti dal vigente Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture approvato con D. Lgs. 50/2016, da ultimo modificato dalla Legge 11 settembre 2020, n. 120 - Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76, recante «Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitali» (Decreto Semplificazioni) (G.U. n. 228 del 14 settembre 2020 e Supplemento ordinario n. 33/L alla Gazzetta Ufficiale).

 

Il servizio di che trattasi dovrà essere effettuato da ditte in possesso di idonea iscrizione presso la C.C.I.A.A. competente e delle necessarie autorizzazioni regionali e statali che abilitano l’impianto alla ricezione della specifica tipologia di rifiuto, nonché dei necessari requisiti di affidabilità, di organizzazione e di capacità, necessari ad eseguire il servizio che il Comune intende affidare.

 

Ai fini della manifestazione di interesse a prestare il servizio si precisa quanto segue:

 

a)       La durata del servizio è pari ad anni 1 (uno) a partire dalla data di avvio del nuovo servizio di igiene urbana; 

b)      Il trasporto dei rifiuti sarà effettuato dalla ditta titolare dell’appalto del servizio di raccolta dei rifiuti nel Comune di Leporano (TA);

c)       La selezione dell’operatore economico sarà effettuata dal Responsabile del Procedimento e dal Responsabile di Settore sulla base del miglior prezzo offerto;

d)      La ditta affidataria dovrà impegnarsi affinché il servizio venga assicurato con continuità per l’intero periodo di affidamento;

e)       La ditta affidataria dovrà essere riconosciuta dai consorzi di filiera, e dovrà gestire e conferire presso essi tutte le frazioni di rifiuto differenziato;

f)        La ditta incaricata del servizio rendiconterà i quantitativi ricevuti;

g)       La ditta affidataria provvederà:

 

•  Al controllo giornaliero on – line delle Aree Riservate dei Consorzi di Filiera;

• Ad informare il Comune su tutti i procedimenti amministrativi e tecnici avviati dal Convenzionato per la regolare gestione delle Convenzioni con i rispettivi Consorzi di Filiera;

• A permettere la corretta gestione delle Convenzioni, nonché l’esatta attribuzione dei flussi e delle tipologie di raccolta del materiale conferito, anche ai fini del riconoscimento dei corrispettivi;

• A promuovere direttamente forme di controllo ed intervento, al fine di garantire elevati standard di qualità del materiale conferito, con la conseguente segnalazione al Comune delle criticità riscontrate all’atto del conferimento in piattaforma;

• A garantire al Comune maggiori risorse derivanti dall’avvio a recupero dei rifiuti provenienti dai servizi di raccolta differenziata;

• A presenziare alle analisi qualitative, svolte in contraddittorio, convocate dai rispettivi Consorzi di Filiera al fine dell’attestazione delle fasce qualitative del materiale;

• A certificare i livelli di qualità e l’effettivo avvio a recupero del materiale raccolto in maniera differenziata;

• A promuovere direttamente, in collaborazione con il Comune, campagne di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata al fine di garantire elevati standard di qualità del servizio di raccolta e del materiale conferito.

 

SOGGETTI AMMESSI

 

Sono ammesse a presentare manifestazione di interesse le ditte iscritte presso la competente C.C.I.A.A. per le attività dei servizi in trattazione, titolari di impianti regolarmente autorizzati come da normativa vigente. La manifestazione di interesse potrà anche essere limitata solo ad alcune, o anche una sola,  delle frazioni merceologiche indicate.

 

 

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

 

Gli operatori economici in possesso dei necessari requisiti, interessati a partecipare alla procedura in oggetto, devono presentare domanda osservando le seguenti modalità:

 

-      la domanda di partecipazione deve essere redatta conformemente al modello allegato al presente avviso (all. A), allegando esclusivamente:

 

1)      copia della visura della C.C.I.A.A. competente;

2)      copia delle autorizzazioni per la gestione dei rifiuti;

3)      D.G.U.E (Documento di gara unico europeo), secondo lo schema allegato alla presente, debitamente compilato nei capi pertinenti e sottoscritto digitalmente, con il quale il concorrente, assumendosene la piena responsabilità, dichiara, indicandole specificamente, di non trovarsi nelle condizioni previste dall’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii.;

4)      attestazione del possesso dei necessari requisiti, redatta conformemente all’allegato modello “B”;

5)      copia di documento di riconoscimento in corso di validità;

 

-      la documentazione di cui sopra deve essere inoltrata, esclusivamente a mezzo p.e.c., al seguente indirizzo: protocollo.comuneleporano@postecert.it , entro e non oltre le ore 10,00 del giorno 18/12/2020, facendo fede la data e l’ora di invio della p.e.c.  Non saranno prese in considerazione domande pervenute oltre detto termine o con modalità diverse da quella sopra indicate.

 

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI.

 

 I dati personali degli operatori economici che abbiano inviato manifestazione di interesse saranno trattati nel rispetto del Regolamento U.E.  2016/679 e di quanto previsto degli artt. 13 e 23 del D.Lgs. n. 196/2003 e successive modificazioni esclusivamente per le finalità connesse all’espletamento del predetto procedimento.

 

PROPRIETÀ DEL RIFIUTO

 

1.       L’affidatario impronterà la gestione del Servizio al rispetto dei principi di efficienza, efficacia ed economicità e, a tal fine, la sua attività sarà finalizzata al perseguimento della massimizzazione delle frazioni da avviare al recupero;

2.       Le frazioni di rifiuto differenziato ed indifferenziato, durante e dopo le operazioni previste nel presente contratto, restano di proprietà di questo Comune. Le frazioni estranee restano di proprietà dell’affidatario  e saranno smaltite a proprie spese.

3.       I proventi delle attività di valorizzazione di tali frazioni saranno incassati direttamente da questo Comune.

4.       L’affidatario si impegna a rilasciare formulari di identificazione rifiuti (F.I.R.) con attestazione dell’avvenuto recupero o smaltimento.

5.       Gli oneri riguardanti la pesatura e lo smaltimento delle frazioni residuali a valle delle attività di recupero (sovvalli), di utilizzo e di riciclo sono a carico dell’affidatario.

6.       Il servizio non può essere sospeso in nessun caso, salvo motivi di forza maggiore non dipendenti dall’affidataria: detti motivi di forza maggiore dovranno essere supportati da documentazione giustificativa.

7.       L’affidataria dovrà inoltre: a) provvedere a propria cura e spese a tutte le incombenze, nessuna esclusa, concernenti lo smaltimento ed il recupero dei rifiuti; b) comunicare mensilmente i quantitativi ricevuti della tipologia di rifiuto; c) esonerare il Comune di Leporano da qualsiasi responsabilità connessa all’espletamento del servizio oggetto del presente appalto.

 

 

OPERATORI ECONOMICI AMMESSI A PARTECIPARE.

 

Sono ammessi a partecipare esclusivamente gli operatori che siano in possesso dei requisiti di seguito riportati, da comprovare mediante dichiarazione sostitutiva resa ai sensi del DPR n. 445/2000 (All.  “B”). Tutti i requisiti, come sotto specificati, devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e devono essere mantenuti sino alla conclusione dell’affidamento:

 

a)    di ordine generale: non trovarsi in alcuna delle fattispecie di esclusione, contemplate dalle norme vigenti sugli affidamenti degli appalti pubblici e, in particolare, dal d.lgs. n. 50/2016  e ss.mm.ii.;

b)    iscrizione alla “White List” presso la Prefettura territorialmente competente. In alternativa si provvederà alla richiesta di comunicazione/informazione antimafia ai sensi del D.Lgs. 159/2011 o autocertificazione antimafia in funzione dell’importo del contratto da affidare. 

c)    di idoneità professionale: iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali per le competenti classi e categorie, o in possesso delle autorizzazioni previste dalla normativa vigente.

d)    Essere in regola con gli adempimenti previdenziali ed assicurativi.

 

 

CRITERIO DI SCELTA DELL’OPERATORE

 

Il criterio di scelta dell’operatore sarà quello del prezzo più basso per tonnellata di materiale differenziato conferito per essere avviato a recupero, tenendo conto altresì che potrà offrire lavorazioni migliorative rispetto alle lavorazioni base suddette che, comunque, dovranno essere eseguite nel rispetto della normativa di settore e dell’Accordo ANCI/CONAI 2020-2024 e dei relativi Allegati tecnici.

 Si procederà alla scelta anche in presenza di una sola richiesta di partecipazione. L’avviso non è comunque vincolante per l’Amministrazione, in quanto finalizzato ad effettuare una ricerca di mercato. 

 

PUBBLICITÀ DELLA PROCEDURA

 

 La pubblicazione della presente manifestazione d’interesse viene effettuata all’Albo Pretorio dell’Ente, nonché tra gli avvisi del sito C.U.C. Comuni di Montedoro nella relativa sezione.

 

SEDE E MODALITÀ DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO

 

Il servizio è svolto presso la propria piattaforma deputata al ricevimento dei rifiuti raccolti in maniera differenziata nel territorio del Comune di Leporano (TA). L’operatore economico deve garantire l’efficienza del servizio e l’ottimale espletamento delle attività secondo quanto specificato ai precedenti articoli.

 

 

 RICHIESTA DI INFORMAZIONI E CHIARIMENTI

 

Chiarimenti ed approfondimenti sulla procedura in oggetto possono essere richiesti al Comune di Leporano (TA) esclusivamente mediante PEC:  protocollo.comuneleporano@postecert.it  ,   entro e non oltre le ore 12,00 del 5° giorno antecedente la scadenza. Non saranno prese in considerazione richieste di informazioni e chiarimenti  pervenuti successivamente  alla  data predetta.

 

 

ULTERIORI SPECIFICAZIONI RELATIVE AD ALCUNE FRAZIONI DI RIFIUTI DIFFERENZIATI.

 

a)       servizio di recupero e valorizzazione della frazione di raccolta differenziata, prelevata dal territorio comunale di Leporano, costituita da imballaggi in plastica (imballaggi in plastica - Codice CER: 150102) per un periodo di mesi 12 (presumibilmente dal 01/01/2021 al 31/12/2021 e, cioè, a partire dalla data di avvio del nuovo servizio di igiene urbana). La frazione differenziata di cui al presente punto, proveniente da utenze domestiche e non domestiche, prima della consegna agli impianti dei consorzi di filiera, sarà assoggettata alle seguenti preliminari lavorazioni:

 

-        messa in riserva: il rifiuto sarà scaricato dalla ditta affidataria del servizio di raccolta con mezzi propri  presso l’impianto;

-           pressatura delle tipologie di differenziata in argomento;

-           selezione e riduzione volumetrica;

-           stoccaggio delle balle prodotte fino al raggiungimento dei quantitativi minimi previsti per la consegna al Consorzio di filiera (COREPLA) secondo i criteri e le quantità richiesti dal medesimo Consorzio.

 

L’affidatario  del servizio dovrà avere cura di predisporre un report periodico (non superiore al mese), inerente la composizione percentuale del materiale lavorato, da trasmettersi in occasione dell’invio della fatturazione elettronica.

Il servizio richiesto  dovrà garantire l’acquisizione da parte di questa amministrazione comunale della fascia migliore di qualità, al fine di ottenere il massimo contributo previsto dal Consorzio di filiera. La percentuale di frazioni estranee, rinvenute sui materiali conferiti allo stesso consorzio, non dovrà essere superiore al 3% a seguito delle analisi effettuate dai consorzi medesimi.

L’operatore economico invitato alla procedura negoziata potrà proporre ed offrire lavorazioni migliorative, rispetto a quelle sopra evidenziate, da svolgere con la finalità di ottimizzare e meglio valorizzare la frazione di differenziata in argomento. Dette eventuali lavorazioni migliorative dovranno comunque essere effettuate nel rispetto delle vigenti norme di settore in materia e dell’Accordo ANCI/CONAI 2020-2024 e relativi allegati tecnici.

Successivamente all’espletamento della procedura negoziata ed alla individuazione dell’operatore economico questo Ente provvederà alla sottoscrizione di apposita convenzione con il consorzio COREPLA, previa informativa al medesimo Consorzio.

Questo Ente si riserva la facoltà di recedere unilateralmente dal contratto, anche prima della scadenza del termine previsto, senza dovere riconoscere alcuna somma a titolo di risarcimento per danni. In tale caso saranno liquidati i servizi fino a quella data effettuati.

Per tutto quanto sopra, l’operatore economico invitato dovrà esprimere la propria migliore offerta tecnico economica espressa in Euro per tonnellata di rifiuto ricevuto per la effettuazione del servizio di recupero e valorizzazione delle frazioni di raccolta differenziata di imballaggi in plastica (Codice CER 150102). L’operatore economico dovrà, altresì, esplicitare eventuali ulteriori e diversi costi che questo Ente potrebbe essere tenuto a sostenere (analisi, omologa, ecc.) nonché eventuali costi per maggiorazioni, penali, smaltimento sovvalli , scarti o altro.

Tutte le attività dovranno essere effettuate nel pieno e totale rispetto sia degli allegati tecnici in materia e sia nel rispetto della Convenzione locale-tipo per il conferimento dei rifiuti in trattazione.

 

b)      Servizio di recupero e valorizzazione della frazione di raccolta differenziata, prelevata dal territorio comunale di Leporano, costituita da rifiuti plastici (Codice CER 200139) per un periodo di mesi 12 (presumibilmente dal 01/01/2021 al 31/12/2021, a partire dalla data di avvio del nuovo servizio di igiene urbana). La frazione differenziata di cui al presente punto, proveniente da utenze domestiche e non domestiche, sarà assoggettata alle seguenti preliminari lavorazioni:

-           messa in riserva e stoccaggio del rifiuto che sarà scaricato dalla ditta affidataria del servizio di raccolta con mezzi propri mezzi presso l’impianto.

 

L’operatore economico invitato dovrà esprimere la propria migliore offerta espressa in Euro per tonnellata di rifiuto ricevuto (Codice CER 200139). Il prezzo offerto avrà una durata di mesi  12 (dodici) decorrenti dalla data di inizio del servizio previsto per il 01/01/2021.

 

c)       servizio di recupero e valorizzazione della frazione di raccolta differenziata, prelevata dal territorio comunale di Leporano, costituita da imballaggi metallici (alluminio-acciaio: Codice CER 150104) per un periodo di mesi 12 (presumibilmente dal 01/01/2021 al 31/12/2021, a partire dalla data di avvio del nuovo servizio di igiene urbana). La frazione differenziata di cui al presente punto, provenienti da utenze domestiche e non domestiche, prima della consegna agli impianti dei consorzi di filiera, sarà assoggettata alle seguenti preliminari lavorazioni:

 

-           messa in riserva: il rifiuto sarà scaricato dalla ditta affidataria del servizio di raccolta con mezzi propri  presso l’impianto;

-           pressatura delle tipologie di differenziata in argomento;

-           stoccaggio delle balle prodotte fino al raggiungimento dei quantitativi minimi previsti per la consegna ai Consorzi di filiera (RICREA e CiAL) secondo i criteri e le quantità richiesti dai medesimi Consorzi.

 

L’affidatario del servizio dovrà avere cura di predisporre un report periodico (non superiore al mese), inerente la composizione percentuale del materiale lavorato, da trasmettersi in occasione dell’invio della fatturazione elettronica.

Quanto al servizio richiesto, relativo agli imballaggi in acciaio proveniente da raccolta differenziata, dovrà essere garantita l’acquisizione da parte di questa amministrazione comunale della prima fascia di qualità e/o fascia di eccellenza, al fine di ottenere il massimo contributo previsto dal Consorzio di filiera RICREA. La percentuale di frazioni estranee, rinvenute sui materiali conferiti allo stesso consorzio, non dovrà essere superiore al 4% a seguito delle analisi effettuate dal consorzio medesimo. Tutte le attività dovranno essere effettuate nel pieno e totale rispetto sia degli allegati tecnici in materia e sia nel rispetto della Convenzione locale-tipo per il conferimento dei rifiuti in trattazione.

Quanto al servizio richiesto, relativo agli imballaggi in alluminio proveniente da raccolta differenziata, dovrà essere garantita l’acquisizione da parte di questa amministrazione comunale della fascia qualitativa “A” o “A +” al fine di ottenere il massimo contributo previsto dal Consorzio di filiera CiAL. La percentuale di frazioni estranee, rinvenute sui materiali conferiti allo stesso consorzio, non dovrà essere superiore al 2% a seguito delle analisi effettuate dal consorzio medesimo. Tutte le attività dovranno essere effettuate nel pieno e totale rispetto sia degli allegati tecnici in materia e sia nel rispetto della Convenzione locale-tipo per il conferimento dei rifiuti in trattazione.

L’operatore economico invitato potrà proporre ed offrire lavorazioni migliorative rispetto a quelle sopra evidenziate, da svolgere con la finalità di ottimizzare e meglio valorizzare la frazione di differenziata in argomento. Dette eventuali lavorazioni migliorative dovranno comunque essere effettuate nel rispetto delle vigenti norme di settore in materia e dell’Accordo ANCI/CONAI 2020-2024 e relativi allegati tecnici.

Successivamente alla procedura negoziata ed alla individuazione dell’operatore economico, questo Ente  provvederà alla sottoscrizione di apposita convenzione con i Consorzi  RICREA e CiAL, previa informativa ai medesimi.

Questo Ente si riserva la facoltà di recedere unilateralmente dal contratto, anche prima della scadenza del termine previsto, senza dovere riconoscere alcuna somma a titolo di risarcimento per danni.  In tale caso saranno liquidati i servizi fino a quella data effettuati.

L’operatore economico invitato nella successiva fase della procedura negoziata,  dovrà, altresì, esplicitare eventuali ulteriori e diversi costi che questo Ente potrebbe essere tenuto a sostenere (analisi, omologa, ecc.) nonché eventuali costi per maggiorazioni, penali, smaltimento sovvalli , scarti o altro.

Tutto quanto sopra l’operatore economico invitato dovrà esprimere la propria migliore offerta espressa in Euro per tonnellata di rifiuto ricevuto per la effettuazione del servizio di recupero e valorizzazione  delle frazioni di raccolta differenziata di imballaggi in alluminio e acciaio ( Codice CER 150104).

 

d)      servizio di recupero e valorizzazione della frazione di raccolta differenziata, prelevata sul territorio comunale di Leporano, costituita da imballaggi in vetro (codice CER 150107) e vetro (codice CER 200102) per un periodo di mesi 12 (presumibilmente dal 01/01/2021 al 31/12/2021, a partire dalla data di avvio del nuovo servizio di igiene urbana). Le frazioni di differenziata di cui al presente punto, provenienti da utenze domestiche e non domestiche, prima della consegna agli impianti dei consorzi di filiera, saranno assoggettate alle seguenti preliminari lavorazioni:

 

-        messa in riserva: il rifiuto sarà scaricato dalla ditta affidataria del servizio di raccolta con mezzi propri  presso l’impianto;

-        pressatura delle tipologie di differenziata in argomento;

-        stoccaggio del rifiuto prodotto fino al raggiungimento dei quantitativi minimi previsti per la consegna al Consorzio di filiera (COREVE) secondo i criteri e le quantità richiesti dal medesimo Consorzio.

 

L’affidatario  del servizio dovrà avere cura di predisporre un report periodico (non superiore al mese), inerente la composizione percentuale del materiale lavorato, da trasmettersi in occasione dell’invio della fatturazione elettronica.

Per la tipologia del rifiuto in trattazione, proveniente da raccolta differenziata, dovrà essere garantita l’acquisizione della prima fascia di qualità (A) al fine di ottenere il massimo contributo previsto dal Consorzio di filiera COREVE. Tutte le attività dovranno essere effettuate nel pieno e totale rispetto sia degli allegati tecnici in materia e sia nel rispetto della Convenzione locale-tipo per il conferimento dei rifiuti in trattazione.

L’operatore economico invitato nella successiva fase della procedura negoziata  potrà proporre ed offrire lavorazioni migliorative rispetto a quelle sopra evidenziate, da svolgere con la finalità di ottimizzare e meglio valorizzare la frazione di differenziata in argomento. Dette eventuali lavorazioni migliorative dovranno comunque essere effettuate nel rispetto delle vigenti norme di settore in materia e dell’Accordo ANCI/CONAI 2020-2024 e relativi allegati tecnici e della relativa convenzione locale tipo.

Successivamente alla procedura negoziata ed alla individuazione dell’operatore economico questo Ente  provvederà alla sottoscrizione di apposita convenzione con il Consorzio COREVE, previa informativa al medesimo.

Questo Ente si riserva la facoltà di recedere unilateralmente dal contratto, anche prima della scadenza del termine previsto, senza dovere riconoscere alcuna somma a titolo di risarcimento per danni. In tale caso saranno liquidati i servizi fino a quella data effettuati.

L’operatore economico invitato dovrà, altresì, esplicitare eventuali ulteriori e diversi costi che questo Ente potrebbe essere tenuto a sostenere (analisi, omologa, ecc.) nonché eventuali costi per maggiorazioni, penali, smaltimento sovvalli , scarti o altro.

Per tutto quanto sopra, l’operatore economico invitato alla procedura negoziata dovrà esprimere la propria migliore offerta espressa in Euro per tonnellata di rifiuto  ricevuto per la effettuazione del servizio di recupero e valorizzazione  delle frazioni di raccolta differenziata di imballaggi in vetro (codice CER 150107) e vetro (codice CER 200102).

 

e)       servizio di recupero e valorizzazione della frazione di raccolta differenziata prelevata sul territorio comunale, costituita da imballaggi in carta e cartone  (codice CER 150101) e da carta e cartone (codice  CER 200101) per un periodo di mesi 12 (presumibilmente dal 01/01/2021 al 31/12/2021, a partire dalla data di avvio del nuovo servizio di igiene urbana). Le frazioni di differenziata di cui al presente punto, provenienti da utenze domestiche e non domestiche, prima della consegna agli impianti dei consorzi di filiera, saranno assoggettate alle seguenti preliminari lavorazioni:

 

-             messa in riserva: il rifiuto sarà scaricato dalla ditta affidataria del servizio di raccolta con mezzi propri  presso l’impianto;

-             pressatura ed etichettature delle tipologie di differenziata in argomento;

-             stoccaggio del rifiuto prodotto fino al raggiungimento dei quantitativi minimi previsti per la consegna al Consorzio di filiera (COMIECO) secondo i criteri e le quantità richiesti dal medesimo Consorzio.

 

L’affidatario  del servizio dovrà avere cura di predisporre un report periodico (non superiore al mese), inerente la composizione percentuale del materiale lavorato, da trasmettersi in occasione dell’invio della fatturazione elettronica.

Tutte le attività dovranno essere effettuate nel pieno e totale rispetto sia degli allegati tecnici in materia e sia nel rispetto della Convenzione locale-tipo per il conferimento dei rifiuti in trattazione.

L’operatore economico invitato nella successiva fase della procedura negoziata  potrà proporre ed offrire lavorazioni migliorative rispetto a quelle sopra evidenziate, da svolgere con la finalità di ottimizzare e meglio valorizzare la frazione di differenziata in argomento. Dette eventuali lavorazioni migliorative dovranno comunque essere effettuate nel rispetto delle vigenti norme di settore in materia e dell’Accordo ANCI/CONAI 2020-2024, relativi allegati tecnici e della relativa convenzione locale tipo.

Successivamente alla procedura negoziata ed alla individuazione dell’operatore economico questo Ente  provvederà alla sottoscrizione di apposita convenzione con il Consorzio  COMIECO, previa informativa al medesimo.

Questo Ente si riserva la facoltà di recedere unilateralmente dal contratto, anche prima della scadenza del termine previsto, senza dovere riconoscere alcuna somma a titolo di risarcimento per danni.  In tale caso saranno liquidati i servizi fino a quella data effettuati.

L’operatore economico invitato alla procedura negoziata dovrà, altresì, esplicitare eventuali ulteriori e diversi costi che questo Ente potrebbe essere tenuto a sostenere (analisi, omologa, ecc.) nonché eventuali costi per maggiorazioni, penali, smaltimento sovvalli , apertura sacchi, scarti o altro.

Per tutto quanto sopra, l’operatore economico invitato alla procedura negoziata dovrà esprimere la propria migliore offerta espressa in Euro per tonnellata di rifiuto ricevuto per la effettuazione del servizio di recupero e valorizzazione  delle frazioni di raccolta differenziata di  carta e cartone  (codice CER 150101) e da carta e cartone (codice  CER 200101).

 

L’operatore economico interessato potrà  inviare manifestazione di interesse  anche per uno solo dei  servizi di cui alla presente.

 

 

Leporano, 2 dicembre 2020

         

 

Il Responsabile del Servizio e R.U.P.                                                          

                                                                                                       (ing. Roberto ARIANI)

 

                                                                                                                                        

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni